…. ricomincio da tre……..

Carissime/i

come qualcuno di voi avrà saputo, I’m back in the hospital per accertamenti su una ripartenza del midollo, quello cattivo.

Oltre ad un ritoccone alla grafica generale di partenza, ho voluto dare questo titolo all’aggiornamento di oggi non tanto per fantasticare accostamenti con l’insuperabile Massimo Troisi, ma per ricordare che questo blog è nato per guardare avanti in coincidenza con il mio terzo autotrapianto. E proprio in uno dei suoi più bei film Massimo ci ha spiegato – nel breve video che Mariangela ha suggerito, Elisa implementato e Valeria rivisto – perchè bisogna sempre ripartire dalle cose fatte per guardare avanti.

Quindi mi pareva giusto usare questa coincidenza sul fatto che da tre ripartire si deve e si può.

Come al solito vi terrò informati sull’evoluzione, sanitaria e non solo, e se avete voglia, fatevi sentire.

Per ora un abbraccio a tutte/i

Ale

18 commenti

Archiviato in Uncategorized

18 risposte a “…. ricomincio da tre……..

  1. Antonio

    Carissimo,
    alcuni impegni con le bimbe mi hanno fatto rinunciare alla zuppa di Luca. Spero di rifarmi la prossima volta, magari quando la ripropone anche a te. In ogni caso mi candido. Se fosse possibile io avrei una gran voglia di vederti. Nel caso io Lunedi sono in Italia e potrei passare per Bologna.
    Fammi sapere.

    • Ciao Antonio

      anche io ti vedrei con moltissimo piacere lunedi prox.

      Vediamo quando mi mandano a casa anche in funzione delle prime reazioni al trattamento. Ci possiamo sentire nel WE

      Un abbraccione

      ale

  2. Luciana

    ciao, bello il video, i post, i commenti ma ……. la nuova grafica !!!
    è spettacolare ! come avete fatto e soprattuto chi è stato ?
    vengo a trovarti presto
    un abbraccio a te e alle tue (guarda caso) TRE splendide ragazze
    luciana

    • Cara, come si dice, la classe non é acqua, e le ragazze, ma non certo io, ci hanno dato dentro alla grande.

      La vita ospedaliera procede con frequenti contatti, scambi interessanti con pazienti vogliosi di sapere, ma anche di non sapere troppo.

      Ai prossimi due giorni un aggiornamento più complessivo

      Ale im-paziente

  3. Luca

    pomeriggio di tregua. mentre vanno le cipolle per la zuppa (una cosina leggera per Elena e Giusepe a cena…) il relax della lettura del mondo su internet. Un resoconto interessante, Ale, su Salon:la storia di una giornalista con un melanoma metastatico che accetta la sfida di una sperientazione di fase 1.
    http://www.salon.com/2011/11/24/my_life_as_a_lab_rat/
    Su The Atlantic uno “speciale” sull’Innovazione. Con la I alta, mica come da noi. Qui tutto è “innovazione”, pure De Rossi che fa il libero come lo facevo io nella Dinamo Pezzana.
    http://www.theatlantic.com/business/archive/2011/11/the-worlds-best-innovation-ideas/248695/
    Noi aspettiamo. Un’urgente atesa, scrive oggi Mario Calabresi sulla Stampa. Qualcuno ha letto? Tranquillizza o agita un governo che attende urgentemente? Che poi, l’urgente attesa è una roba che anche un clinico (e un malato) deve saper gestire. Deve sapere “governare”, che è più chic.
    Vado a ricontrollare le cipolle. Poi ti dico com’è venuta la zuppa.
    Che vino ci andrà insieme? Un rosso intenso o azzardiamo un Gewurztraminer?

    • Ciao Luca e grazie per il tuo messaggio.

      Mentre scrivo vi starete gustando la tua zuppa che sarà certo eccellente (anche senza fare facili paragoni con il menu ospedaliero) e che consiglio di accostare ad un un po oseé Gewurztraminer.

      Grazie per la segnalazione, molto interessante, del resoconto di Salon, che ho scorso tutto di un fiato e che mi riprometto di leggere in modo piu attento e analitico. Ti racconterò poi nei prossimi giorni questa mia attuale esperienza all’interno dei trattamenti sperimentali e dei trial.
      Come immagini si tratta di cose che conoscevo anche prima (nel mio triplice ruolo di paziente-impaziente e informato), ma che quando ci sei dentro se da un lato ti confermano nelle scelte da perseguire sul piano generale (anche ad un paziente-impaziente e informato) dall’altro non possono non essere vissute con un po di tensione e rabbia. Insomma per quella quota di incertezza che potremmo evitare.

      E passiamo al governo. Per ora mi sento ancora tranquillo di averne uno in operosa e intensa attesa. Supermario lasciamolo stasera alla sua partita di bocce a Silvaplana.
      Ma entro la fine della prossima settimana una mossa deve darsela e dobbiamo trovare il modo per farglielo capire…

      Intanto un caro saluto anche a Francesca, Elena e Giuseppe, anche da Mariangela.

      Ale

      • Carissimo, un aggiornamento doveroso. Intanto, pare sia meglio chiamarla Soupe gratinée à l’oignon. Fa un’altra figura. La ricetta seguita era più o meno questa, con brodo di verdura però.
        http://www.meilleurduchef.com/cgi/mdc/l/fr/recettes/soupe_fromage_ill.html
        La scelta migliore l’ha fatta Elena che l’ha accompagnata con un Gewurztraminer 2005 della cantina Baron Salvadori di Nalles, vicino Bolzano. Noi un Pinot Nero sempre altoatesino.
        Interrogatorio a Elena sul futuro economico dell’Italia, fino a quando non ha pensato di chiarire: “Che poi io non sono un’economista ma una politologa”. Che io pensavo che stavano solo in tivvu, i politologi. Una sera carina, col pensiero ad Ale e dunque da ripetere insieme.

  4. Elena T

    E si starà ricominciando da tre anche con Sarkosy Merkel e Monti? Mah….Certo che è stato brillante l’intervento di un altro grande che aveva affiancato Troisi (Benigni), la settimana scorsa al parlamento Europeo che diceva che il popolo greco visto ora come sperperone e mal ridotto è stato il trascinatore di tutta la nostra cultura, dalla mitologia alla filosofia più alta.
    Facci sapere se questo “biologico” è il tuo tipo, se è amore a prima vista!

    • Beh direi che e presto per dirlo.

      Credo che Sarkò andrà a quel paese presto alle prossime elezioni. Quanto alla Merkel poi confidiamo nel fascino un po “metallico” di SuperMario, che devo dire si sta rivelando assai più spiritoso del previsto.

      Comunque, per ora, il Rosso Antico si sta un po diluendo e speriamo non troppo.

      Concordo che anche di Benigni bisognerebbe tener conto, soprattutto vista la sua straordinaria recente performance al Parlamento Europeo. Quando ci ha, con la sua consueta ponderosa leggerezza, ricordato le inevitabili cadute e risorgenze della storia: a) l’Italia, il Rinascimento ed il Risorgimento,b) la rivoluzione francese, c) la coazione egemonica della Germania che tende a riaffermarsi con modi e strumenti diversi….

      Non dimenticando peraltro che molti dei protagonisti dei conti pubblici gonfiati e falsificati della Grecia di oggi sono stati avvallati, e forse anche determinati, da famosi Harvard Professors….

      Dei corteggiamenti con il “biologico” si inizierà a sapere qualcosa la prossima settimana. Per ora un tranquillo week end in cameretta, senza vicino di letto da analizzare e stimolare ad una sana attenzione ai proprio diritti informativi

      Un abbraccio

      Ale

  5. elisa s.

    Meno male che ogni tanto mi siedo davanti a questo computer e, prima di dedicarmi a ricerche bibliografiche relazioni e lavori varie, mi sintonizzo su questo Blog! Sono un pò tanto fuori dal giro!
    Vero, magnifico Troisi: mai ricominciare da zero. Ogni tanto viene la tentazione quando sei molto arrabbiato, credo, o forse scoraggiato, amareggiato. Però anch’io ho imparato che non conviene, è ingiusto. In quanto a sapere da cosa si fugge e cosa si cerca, beh anche qui ci sarebbe da fare qualche considerazione. Aspetto quindi vigile, al solito posto, tue notizie e riflessioni. Un abbraccio speciale a te ma uno altrettanto forte a Mariangela ed alle ragazze.
    Elisa S.

    • Ciao Carissima

      grazie del messaggio e della condivisione del fatto che bisogna ripartire da dove ognuno di noi può e pensa di dovere per poter dare sempre il massimo a chi ci sta intorno. Certo non è facile, ma è un dovere provarci.
      Entro lunedì avrò notizie più certe su cosa mi riservano i prossimi mesi. Di certo cercherò – con il gruppo editoriale – di accelerare il lavoro sul video di cui ho parlato un po di tempo fa.
      Poi mi piacerebbe concedere un po più di “free-time”. Un free-time però sempre ispirato a collaborare alle tante cose belle che si possono fare, e di cui cè spesso solo l’imbarazzo della scelta.
      O forse dovremmo solo essere più curiosi e saperci accorgere che di cose belle da fare ce ne sono tante anche se spesso non siamo abbastanza attenti per vederle.

      Buonanotte e buon Crozza del venerdi sera

      alex

  6. Gianni Virgili

    Ciao Ale,
    con tuo disappunto devo ammettere che non sono un tifoso calcistico, giocavo a pallavolo…. Ma in questo momento tifo assolutamente per te.
    E grazie per aver risposto alla richiesta dei colleghi inglesi così in fretta.
    A presto, Gianni

  7. Antonio

    Ciao carissimo,
    Possibile che debba scoprire che sei in ospedale sempre mentre sono in viaggio? Cosa e’ che porta sfiga? Il viaggio, l’aereo,..?
    Ok se la metti così smetto subito.
    Il film ricomincio da tre e’ un antologia di scene in cui non si può non riconoscersi. Che ne dici del dito del professore raccontato da Troisi in ospedale? Hai presente? Anche quello potrebbe valere come referenza per il vostro video di cui sono molto curioso
    A presto
    Un abbraccio a tutta la banda Liberati

    • Te lo ho detto che devi smettere di viaggiare troppo. Anche Tiziano Terzani, quando faceva il corrispondente di Der Spiegel, si era preso un sabbatico di astensione dall’aereo come mezzo di viaggio, Lui che era un giornalista dei campi di battaglia e che di viaggi aerei aveva bisogno per vivere!!!!.
      Per fortuna manca poco a quando anche tu eliminerai – o potrai almeno ridurre drasticamente, l’aereo e cosi finalmente potremo dividere le colpe tra auto e treno.
      Intanto qui ti sto preparando un bel gruzzolo di lavoro e quindi scalda i muscoli.
      Alla sceneggiatura del video ci sta lavorando Patrizia Pasqui di Livorno (dopo la due giorni di brainstorming di Bologna a fine ottobre), e appena possibile ti manderò le prime tre scenette.
      Hai ragione che il dito puntato dal medico tedesco è una potenziale grande referenza da tenere presente

      Saluti a Carla e alle bimbe
      Ale

  8. lorenzo

    dacci qualche aggiornamento riguardo al video. io ho una certa curiosità. è simile a quello di massimo e lello? è serio? a che punto è la sceneggiatura? postala che la commentiamo.
    L

    • Carissimo, è seria per quanto deve essere e io sono certo Massimo e non Lello.
      Come dice Massimo si parte dalle cose buone (almeno tre mi spettano) per guardare avanti. Non ha senso ricominciare ogni volta da zero (chissa che ha inventato questa buffa idea del partire da zero!!!!) buttando via il gia fatto!!!!!

      Salut-wise sto rimettendo a posto la emoglobina, che era molto scesa, e curando gli altri i parametri ematochimici che erano un po sballati.
      Se tutto va come previsto, dovresti star qui fino a metà settimana prossima e poi andare a casa iniziando la terapia con un nuovo biologico che dovrebbe riprendere la battaglia da dove l’ avevamo lasciata a maggio dopo il terzo trapianto. Cio detto….inshallah!

      Saluti a tutti e godetevi Massimo Troisi prima che venga sostituito da un altra clip di eguale qualità.

      PS Il progetto e la sceneggiatura del video su comunicazione e incertezza e more news will follow anche su questo

      Ale

  9. marina capasso tosolini

    non fare scherzi perchè ti aspetto. il 16 dicembre è “cosa nostra”.
    Un abbraccio. caro. forte.
    marina

    • Mia cara
      non dirlo a nessuno ma la verità è che sono venuto un po in ospedale per essere in good shape per il 16, e per ripassare le cose da dire a, e per, Gino.

      Un abbraccio forte

      Alessandro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...