Da FdM qualche appunto di viaggio… e in fondo le foto!

Carissime/i

Eccomi qui con qualche giorno di ritardo nell’aggiornamento del Blog, ma in compenso in ecco alcune foto dello scorso weekend in Toscana e le prime uscite bolognesi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono a FdM dove da ieri ho iniziato ufficialmente il periodo di vacanza-riabilitazione

Come avete visto dall’intervento di Luca lo scorso era trascorso alle terme di Bagno Vignoni (chi non conosce il luogo e non c’e mai stato deve porsi presto l’obiettivo di colmare questa lacuna!) e proprio anche l’incontro pur breve con Luca era stato occasione di qualche riflessione sul come cercare di dare un contributo al miglioramento del piccolissimo pezzettino di mondo nel quale viviamo.
Abbiamo scherzato sulla possibilità di passare da una militanza/presenza più attiva ad una presenza più fatta di stimoli e suggerimenti (sono daccordo con Luca che il passaggio da ideologo a pirla e molto facile…). Pur riconoscendo che di stimoli e suggerimenti c’e un enorme bisogno. Proprio in in un momento che pare fatto apposta per farsi dominare dal riduzionismo e dall’appiattimento (come altri spiegare le acritiche genuflessioni davanti alle agenzie di rating e agli umori dei mercati) e dove – come faceva notare Sofri sulla Repubblica di ieri – l’unico rating che non sembra preoccupare nessuno è quello che ci vede messi molto male nelle classifiche che misurano le disuguaglianze sociali……..

Venendo piu al personale, la scorsa settimana è stata di parziale rientro al lavoro. Occasione una due giorni e mezzo di lavoro con una commissione di esperti che dovevao valutare progetti di ricerca. Opportunità ghiotta per incontrare in un colpo solo molti colleghi, amici, amici-colleghi, alcuni delle quali hanno partecipato o comunque seguito questo blog.

Molteplici le sensazioni anche in relazione al dibattito su fast vs slow recovery che abbiamo affrontato e discusso nelle settimane precedenti..

• Quella di poter apprezzare la qualità e quantità di lavoro fatto dai miei collaboratori negli ultimi mesi e di come davvero ci si preoccupi spesso in modo eccessivo e un po autorefernziale sulla “ncessità” di esserci sempre e comunque

• Quella di poter – nei fatti – coniugare la attenzione tecnica al lavoro con la condivisione ed applicazione di alcuni princìpi dei quali abbiamo anche noi nel blog discusso (un diverso modo di fare ricerca e di pensare alla assistenza, la cautela che e necessario esercitare quando si vogliono fare progetti capaci di cogliere la qualità dentro la complessità, ecc)

• La difficoltà di applicare nella pratica la saggezza delle riflessioni su quanto è importante essere slow e necessario/inevitabile finire per essere fast nei processi di ripresa di attività interrotte per motivi esterni alla propria volontà.

La prossima settimana mi troverò qui a FdM con Rob Satolli per provare proseguire sulla idea del breve video relativo alla incertezza evitabile di cui avevamo parlato su questo blog nella sessione avviata il 25 giugno. Chi di voi ha idee e suggerimenti e pregato di scrivere (sia sul blog che alla mia mail per i più refrattari alla discussione pubblica) , meglio se entro mercoledì sera.

Un abbraccio a tutti e attendo input e suggerimenti per il video

Alessandro

4 commenti

Archiviato in Uncategorized

4 risposte a “Da FdM qualche appunto di viaggio… e in fondo le foto!

  1. Pingback: Vom Badezimmer zum Traumbad

  2. Pingback: Vom Badezimmer zum Traumbad | Fachpresse Artikel

  3. Elena T

    Bella Bagno Vignoni! La pozza di acqua calda che si trova seguendo il corso d’acqua verso il basso è molto carina anche se non abbiamo mai indagato se quegli strani corpi marroncini che ti si attaccano alla pelle fossero…sanguisughe!
    Tra poco anche noi saremo in partenza per condividere parte delle vacanze con il fratello smemorato…
    Spero di trovare tue notizie al rientro.
    Un abbraccio
    elena

  4. MAO

    Ciao Ale

    Contento di sapere che stai bene e con una buona ritrovata energia fisica e intellettuale!
    Quello della ricerca del senso del limite poi è un processo che non andrebbe mai interrotto…

    Per Bagno Vignoni, che conosco bene, suggerirei in alternativa o in attesa, il film di Carlo Verdone “Al lupo, al lupo!” del lontano 1992! Alcune belle seguenze girate proprio a BV. E anche il film, nel suo complesso, è godibile.

    Per il resto, in attesa del default americano, del conseguente cinese e del successivo domino mondiale, godiamoci le ultime vacanze possibili.

    Un caro saluto a Mary e alle ragazze.
    A presto MAO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...