Ad una settimana dal ritorno a casa…

Carissime e carissimi,
avrete capito dal silenzio di questi giorni che il ritorno a casa, molto gradevole da una parte, è stato anche una “montagna russa” fisico emotiva. Al di là della difficoltà nell’affrontare il malessere e la grande fatica, difficile esprimere i pensieri e le preoccupazioni per il futuro. Per quanto ironico possa sembrare – vista la mia fama adrenalinica – il problema che mi assilla attualmente è l’insonnia con notti passate a contare pecorelle. Stiamo cercando di far fronte a tutto questo con vari tipi di rimedi empirici compresi ovviamente quelli benzodiazepinici.
Per quanta riguarda il fronte midollare….le piastrine stanno facendo il loro dovere, i bianchi tengono e inaspettatamente i “rossi”(nonostante il momento più che favorevole per la sinistra radicale) hanno perso un po’ di capacità propulsiva. Il problema è che per il midollo le alleanze “arancioni” non sono previste e neppure utili….
Riesco a leggere il giornale ogni giorno e cio’ che mi ha colpito di più ultimamente è stato il carteggio Magris – Napolitano (grande Presidente….) sulla necessità di ribellarsi all’indifferenza che sembra circondare ormai ciò che sta succedendo ai profughi del mediterraneo e ai grandi cambiamenti in corso.

Vi voglio ringraziare moltissimo per la vicinanza che ho sentito da tutti voi grazie a questo blog durante la mia reclusione ospedaliera (amici, famiglia, ma anche persone che magari non sentivo da tempo), sono riuscito sempre a leggervi, talvolta in ritardo, ed e’ stato un conforto condito da allegria.

Un abbraccio a tutti anche da Mariangela (deputy ghostwriter), Elisa e Valeria

Volevo condividere inoltre con voi questo gustosissmo video trovato da Mariangela… enjoy

20 commenti

Archiviato in Uncategorized

20 risposte a “Ad una settimana dal ritorno a casa…

  1. Caro Luca

    grazie del tuo bellissimo commento che nel suo mix ‘onirico-affettivo e stato davvero graditissimo. Stai tranquillo che se solo la emoglobinqa me lo permettera sarò subito sul campo. Credo che la tua immagine prefiguri anche un momento che spero possa realizzarssi al piu presto e del quale finora non avevo neppure accennato.
    Il Libetrophy di quest’anno e stato purtroppo rimandato ma potrebbe non essere del tutto impossibile pensare ad una edizione speciale di Liberprophy “early autumn” entro la seconda meta di settembre.
    Appena sara realistico pensarci faro circolare qualche idea. Non so se ci sara la casa a tre piani, ma certo tutta la atmosfera di amicizia e progettualità che da questo blog e emersa trovera adeguato spazio.

    Grazie a anche a Stefania e Antonio e a tutti penso ora di aver risposto con il mio aggiornamento sul bollettino saluto. E per finire W il QUORUM

    ale

  2. mariangela

    Sono al lavoro e non posso condividere con Ale e le figlie questo bel risultato….ma guardate questo video appena uscito…..

    http://tv.repubblica.it/dossier/referendum-2011/ore-16-panico-sull-aereo-del-pdl/70627?video

  3. Stefania

    Ciao Alessandro il tuo ritorno a casa è un importante progresso e si sa, un progresso tira l’altro. E questo percorso intrecciato tra la tua battaglia e quella politica deve per forza continuare, con i tuoi passi avanti allineati a quelli dell’affluenza alle urne. Per quest’oggi potresti quindi rilanciare in positivo la tua insonnia (ahimè, ti capisco…ma non ho consigli miracolosi, se non quello di provare di tutto, “basta che funzioni”) per seguire tutti gli aggiornamenti, ora per ora…e potresti essere il primo a conoscere la bella notizia!
    Mi hanno mandato un simpatico “test” basato sui delfini e mi piacerebbe metterlo su questo blog ma sono un po’ imbranata e non so come fare – non è un link ma un file e non ho capito se si possono fare upload senza pasticci. In ogni caso lo tengo da parte per quando torni.
    Un carissimo saluto e un abbraccio. Tieni saldo il timone ancora per un po’!
    Stefania

  4. Paola Moscox

    Ciao Ale anche io come Antonio cerco tue notizie, da voci di corridoio so che si procede. Nuota ragazzo, nuota, come incita Antonino!!
    Un abbraccio a te e uno alle tre ragazze.
    Paola con GG e GB

  5. Antonio

    Carissimo Ale,
    Continuo a frugare nel blog alla ricerca di tue notizie. Spero la tua insonnia vada meglio e sopratutto faccia sogni meno affollati di quelli di Luca.
    Se hai avuto la possibilità di dare uno sguardo alle notizie che arrivano dall’Europa e dalle sue pachidermiche strutture saprai quanto ti ho pensato in questi giorni. Spero tu torni presto al “pezzo” perché urgono i tuoi consigli.
    Un abbraccio

  6. MAO

    Ciao Ale, spero tutto bene, Rossi e Emo compresi!

    Spero bene anche x il sonno (escluso quello della ragione) e la stanchezza (tranne quella che potrebbe essere da dribbling: che mi piacerebbe condividere al più presto, di nuovo, sulla spiagga del Forte…).

    Ora sono a Milano apprestandomi a votare certamente 3 SI, in attesa di una decisione definitiva sul secondo quesito H2O! Che ne pensi, a questo proposito, della posizione di Renzi, con cui non condivido quasi niente, anche se questa mi sembra meritevole di riflessione….
    Vista la nuova giunta Pisapia?: una enorme discontinuità milanese come non si vedeva…..da mai!

    Se non cambia niente stavolta, c’è da mettersi le mani nei capelli!

    Torno a Bologna domenica sera, poi martedì a Roma e di seguito a Erice fino alla prossima domenica.

    Spero di rivederti al più presto! Un caro saluto a Mary e alla ragazze (a Elisa devo un pranzo…)

    Ciao, MAO

  7. Luca

    ieri notte ho sognato che ti venivo a trovare. la vostra casa era una specie di villa ad almeno tre piani, “bolognese” direi, e sul retro – rispetto alla strada – c’era uno splendido campo di calcio. i tuoi amici (tipo il gruppo di questi “aficionados” del blog) erano tutti tuoi fratelli e sorelle. c’era una gran caciara in casa e Mariangela osservava compiaciuta affacciata da un balcone con la ringhiera bianca. molto movimento, nel giardino, cose da mangiare, chiacchiere, da parte mia, tentavo disperatamente di convincere qualcuno a giocare a calcio. il tifo (o l’amore per il pallone) dev’essere davvero la malattia senile del comunismo.
    stasera sono con noi Elena e Giuseppe. vi pensiamo molto, ovviamente, e un abbraccio… fraterno, a questo punto 😉

  8. christine m b kieran

    Hi Boss
    You can’t sleep? Well join the club! Solutions: bottle of wine, very boring book, long phone call with very boring person, computer games, new hobby like knitting perhaps??? Light house-work, sweeping, dusting even ironing! Yoga. Watching some boring documentary on RAI 1, Bunga party??????
    Only joking but do hope you can find some way to relax ………
    Thinking of you all – hugs and kisses

  9. Elena T

    Grazie dell’aggiornamento Alessandro,
    ed è curiosa la tua insonnia…la notte e il buoi hanno sempre fatto scherzetti impertinenti agli essere umani!
    E posso dissociarmi dal tieni duro generale? E’ un po’ troppo leghista
    Io preferirei dirti fai e stai un po’ come ti viene, può sembrare anarchico ma a me suona più democratico! 🙂

  10. Donato

    Alex un caro saluto, tieni duro!

  11. Marina

    Prova a contare i delfini invece delle pecorelle…. chissà che siano più concilianti, se nel frattempo hai qualche consiglio per l’insonnia di Simona da jet lag in Nuova Zelanda fammi sapere perchè la sta gettando nel panico più totale e … noi con lei.
    Sono contenta di rivederti sul blog, resisti e non lo abbandonare troppo perchè come ha detto Antonio fa bene alla salute di tutti…
    un abbraccio
    marina, andrea il romanista e l’iimpunito

  12. Nicola

    Sandro,
    bene hai fatto ad aggiornarci via blog … è sempre un vero piacere ….
    rispondo con ritardo ma sono a casa con la febbre … come i bambini …

    Capisco bene la fatica e lo sconforto a tratti di chi sperava di avere superato tutte le fatiche e forse per fortuna non ricordavi piu tutte le micro-fatiche successive ma davvero resistie tieni duro e prova nuove tecniche anche trascendentali o di distrazione di massa per riposare …

    ho avuto comunque anche oggi buone notizie dai dottori (giuseppe longo) sui tuoi esami in ottima crescita e stabilizazione …

    Ti mando come promesso il link al filmato di Stanlio e Ollio che gioiscono della sconfitta elettorale del PdL … che forse gia conoscete … non male direi anzi come sempre, loro sono meravigliosi, anche sottotitolati con dell’altro …

    Poi ci sentiamo, dopo qualche risata … un caro saluto e un abbraccio alla deputy editor Mariangela e alle splendide assistant editors Elisa e Valeria

    Nic

  13. elisa s.

    Felice di avere aggiornamenti e di aprire questo blog pulsante di emozioni.
    Ale ti mando un bacio virtuale ed uno per procura (dovrebbe essere già arrivato o quasi)
    un abbraccio a tutti
    elisa s.

  14. Sabrina

    Ciao Alessandro
    sono contenta di avere tue notizie.
    Come ben sai i cambiamenti ci sono stati per Milano ma anche per me. Ho iniziato il mio periodo di rodaggio alternato (anche se un pò poco) alle mie solite attività. Magari ci sentiamo questa sera perchè ieri ho letto il tuo sms troppo tardi, così ti spiego bene a voce.
    Buona continuazione e un saluto anche alle donne Liberati.
    Sabrina

  15. Monica Rita

    Per oggi solo BUONA GIORNATA, ma con tutto il cuore.
    Anche a tutte le ragazze della tua famiglia
    monica rita

  16. CRISTINA L.

    Ciao!! Ieri sera ho dovuto fare gli straordinari per i parenti mantovani in trasferta a Firenze….e mi è passato l’orario adatto per un saluto!! Volevo farti sapere che il vostro ficus si sta lentamente riempiendo di gemmette…ed ha anche qualche piccola fogliolina…: io gli sto dando tanta fiducia…E NON SOLO A LUI!!!
    A stasera!!! un bacio! Cris

  17. gabriella

    ciao Ale,
    sono contenta che tu sia tornato a casa e ti aspetto con ansia per le “lotte” comuni in ambito ministeriale.
    non so se hai avuto modo di apprezzare che hanno stabilito date della CNRS per poi cambiarle tutte all’ultimo momento. una festa.
    vediamo cosa si inventano per il bando 2011. mi tremano i polsi. tra l’altro devo stare bella tranquilla finchè le questioni liguri non si stabiliscono… immagino ci vorrà ancora un po’ perchè tu possa farti innervosire da queste cose, ma sappi che ti aspetto con ansia!
    a presto
    gabri

  18. Elisa L.

    Per la prima volta dopo un mese, mi sento più spettatrice che assistente-alla-logistica del blog. Devo dire che, rispetto all’idea iniziale di papà su spazio, il risultato è andato decisamente più in là delle aspettative. Sarà, come ha scritto qualcuno, perchè il mezzo è il messaggio stesso, o perchè il tutto è sempre più della somma delle parti, o ancora perchè ciò di cui si è parlato accomuna in qualche modo tutte le persone qui “virtualmente” riunite, ma in ogni caso mi sembra di poter dire che ciò che si è sviluppato intorno alla modestissima idea iniziale abbia un valore incommensurabile.

    Tra le altre cose, osservare un po’ più da vicino (in quanto studentessa di psicologia, figlia di paziente, figlia di medici, lettrice del blog) il mondo della sanità come “organizzazione complessa” mi ha fatto venire molte idee su possibili sviluppi di ricerca (tesi o post lauream). Credo che il tema delle delle informazioni contrastanti tra i vari operatori sia di un’importanza fondamentale e che, a livello psicologico, tanto ci sarebbe da approfondire rispetto alle diverse rappresentazioni -individuali e sociali- di cura e sostegno, e alle emozioni che vi si costruiscono attorno.

    Famiglia, ci sentiamo dopo. Amici, spero di vedervi prestissimo, e colgo l’occasione per ringraziarvi della vostra presenza e partecipazione in tutto questo periodo.

  19. Antonio

    Carissimo Ale,
    veramente questo blog e’ un toccasana. Non sottovalutarne le capacita’ terapeutiche anche per chi sta da quest’altra parte del terminale. Leggerti e ragionare insieme alla gang del Libertitrophy e dintorni rimane una forma di terapia di gruppo da tenere presente.
    Nelle tue letture dei quotidiani immagino non ti siano sfuggite le tensioni all’interno di chi dovrebbe essere solo contento, con il solito repertorio di battibecchi autoflagellanti tra D’Alemiani ed l resto del mondo. Mi verrebbe da dire che forse allora non sono solo gli interisti che proprio non gli piace vincere facile.
    Tieni duro
    Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...